loading...
GIOVEDì 6 DICEMBRE 2012 / 21,00
JAZZ CLUB

ENSEMBLE DENADA in concerto

(N, ACT)



CENA CON PIZZA + BIBITA (soft drink o birra) + CONCERTO € 15
consigliata la prenotazione al 366 41 63 764 o mandando una mail a info@serendpt.it

Helge Sunde - composizione, direzione, trombone; Frode Nymo - sax soprano; Børge Are Halvorsen - sax alto, flauti; Petter Wettre - sax tenore, clarinetto basso; Nils Jansen - sassofono basso, tuba, flauto, clarinetto; Frank Brodahl, Marius Haltli, Anders Eriksson - tromba, flicorno; Even Kruse Skatrud, Erik Johannessen - tromboni;
Peter Baden - percussioni, elettronica; Olga Konkova - pianoforte; Jens Thoresen - chitarra; Per Mathisen - contrabbasso; Håkon Mjåset Johansen - batteria.

La big band più prestigiosa della Norvegia, connubio perfetto tra il jazz tradizionale e le sonorità del ventunesimo secolo, sbarca finalmente in Italia con il patrocinio della Reale Ambasciata di Norvegia, dopo il clamoroso successo della tournée che ha toccato alcuni dei maggiori festival jazz europei (Oslo, Bonn, Londra). Guidato dal trombonista e compositore Helge Sunde, l’Ensemble Denada proporrà per la prima volta in Italia la sua “Italian Suite”, brano in tre movimenti dedicati ad altrettante città del bel paese (Roma, Trieste, Alghero) ed eseguirà in anteprima i brani del nuovo disco “Sendesaal”, in uscita il prossimo anno per l’etichetta ACT di Siegfried Loch. Anticipata dalla fama di un disco eccellente come “Finding Nymo”, uscito nel 2009 sempre per la ACT di Monaco, l’orchestra torna a esibirsi nella penisola dopo più di sette anni con un nuovo repertorio e un organico ancora più ampio, che racchiude alcuni dei maggiori solisti norvegesi, tra cui i fratelli sassofonisti Frode e Atle Nymo. Sedici elementi che mischiano il jazz alla musica popolare, dando vita a un impasto sonoro frutto dell’incontro di fiati, percussioni ed elettronica, strutture compositive tradizionali e improvvisazione radicali. I maggiori media europei, come il Guardian e lo Spiegel, hanno parlato di questo ensemble come di uno dei più interessanti apparsi di recente sulla scena europea.

Denada home page 

TAGS