loading...
SABATO 26 MARZO 2016 / 23
FLAVOUR

THE BLACK MADONNA special double set + SAURO COSIMETTI

Residendt DJs: FRANCO B, DJ SOCH, MATTHEW OH





 

THE BLACK MADONNA (USA, Argot/Stripped & Chewed)


Nel dicembre del 2012 la location indipendente più storica del Nord America, Smart Bar, annuncia la sua nuova resident, The Black Madonna, insieme a Derrick Carter e Frankie Knuckles. Nel giro di un anno The Black Madonna diventa la prima direttrice creativa nella storia trentennale del club, con uno stile curatoriale guidato dalla sua filosofia anti-commerciale. La sua nuova programmazione dei resident riflette i propri valori, molto ben distinti, come dimostrano le aggiunte di Honey Soundsystem, DVS1, Regis, Honey Dijon e di eventi trasgressivi come Men’s Room all'a già variegata offerta. Sublime tecnica ai piatti, The Black Madonna è nota per i suoi set con vinili fluidi e dinamici, che spaziano dalla disco alla techno. E a ciò si aggiunge un'energia senza pari, una gioia contagiosa e una grande abilità nell'entrare in connessione con il pubblico, che, insieme alle sue capacità, la rendono tra i preferiti delle folle in locali acclamati come  ad esempio il Panorama Bar. I suoi DJ mix per Beats In Space, Little White Earbuds e il suo programma radio FM Rinse di Bicep sono tutti molto apprezzati dalla critica, selezionati accuratamente ed eseguiti con precisione. Il catalogo di lanci e remix di The Black Madonna comprende etichette come Argot, Stripped & Chewed, Classic, Freerange e Home Taping is Killing Music. Nel 2014, dopo il lancio di Argot, ha prodotto due EP di fila. Entrambi sold out all'istante, rimangono dei pezzi ricercati nel mercato dei vinili. Nel 2015, con Steve Mizek di Argot, ha lanciato l'etichetta di vinili di Smart Bar, mettendo in mostra i notevoli talenti dei resident del club.


Resident Advisor / Soundcloud 



 

SAURO COSIMETTI


Nato a Perugia nel 1967, inizia a suonare nei primi anni 80. Nell'85 sorgono i primi club italiani dedicati al genere House Music disseminati lungo tutta la penisola e fra questi lo storico Red Zone Club di Perugia, che apre ufficialmente nel 1989. Il connubio fra questo memorabile locale e Sauro come resident DJ durerà per più di 20 anni. Sauro ha suonato in moltissimi altri club d’Italia (Echoes, Club dei 99, Kinki, Ethos Mama Club, Plastic, Paradiso, Pacha, Goa, Piper, Horus e tanti altri), in Europa e negli Stati Uniti, condividendo la propria passione per la musica con centinaia di colleghi ed amici.

Mixcloud 



 

 

TAGS