loading...
GIOVEDì 23 OTTOBRE 2014 / 21:15
TEATRO

Déjà-vu

Compagnia TilTeatro



Regia: Erica Morici
Attori: Alessandro Sesti - Pier Luigi Coppola - Walter Nalbone
Sceneggiatura: Alessandro Sesti - Marco Bachella
Montaggio Audio: Alessandro Sesti - Erica Morici
Audio: Dimitri Pianese
Disegno luci: Erica Morici

Déjà vu, progetto della compagnia TilTeatro, è pop, grottesco e acido. Nulla di metafisico o immaginifico, ma una cruda e semplice storia reiterata nella macchina malsana dello spettacolo nello spettacolo. Il suo primo studio è stato scelto al concorso “Giovani Realtà del Teatro” all'Accademia Nico Pepe, mentre il secondo ha debuttato al Teatro la Vetreria di Castiglion del Lago; inoltre lo spettacolo è stato selezionato anche al Roma Fringe Festival 2014. Il lavoro rispecchia l’esigenza di sottolineare il malsano della società che gongola nel benessere ma, stanca di ciò, cerca anche il vittimismo in una crisi fantasma, numerica ed economica.

“Una finestra. Aperta sui contorni della vita di un uomo. Da essa spiamo la sua stanca routine, il suo metodico affrontare la vita, divisa tra l'inferno del call-center e un amore che non accenna a mostrarsi. I giorni si ripetono ed egli diventa l’ombra di se stesso; una vita rubata alla vita stessa. Qualcuno sta osservando questa vita. La studia. Controlla ogni suo minimo movimento. Ogni piccolo cambiamento. Ogni scossa. Ogni fremito. Variazioni che non arrivano mai e questo alimenta il loro vuoto. Essi rispecchiano la mediocrità del giovane italiano, sempre scontento della sua vita e in costante invidia dell’altro. Sono due figure governate dalla noia e per vincerla inventano giochi. Come dei bambini passano il tempo aspettando il momento giusto, creando passatempi effimeri che facciano scorrere più in fretta le lancette. Ma aspettano il momento giusto per cosa? Chi sono questi uomini? Forse però, come sempre la domanda corretta è anche la più semplice: è veramente questa la storia che vogliono raccontarci?” Alessandro Sesti